Il bagno turco

Il Bagno Turco, conosciuto anche come sauna umida o bagno di vapore, trae origine dall’Hammam, edificio turco assimilabile alle terme degli antichi romani. È un trattamento che si effettua all’interno di un ambiente chiuso, in cui la temperatura oscilla fra i 25 °C, a livello dei piedi, e i circa 40 – 60 °C, a livello della testa, con un tasso di umidità fra il 90 e il 100%.


Le prime tracce di questa pratica risalgono all’antico Egitto e si ritrovano poi anche nelle civiltà greca e romana, per le quali rappresentava non solo una fonte di benessere, ma anche un ambiente dove socializzare e concludere affari.

benefici del bagno turco sono molteplici: oltre a essere una pratica molto apprezzata per il benessere psicofisico, questo trattamento favorisce la purificazione e la pulizia della pelle, migliora la circolazione grazie al calore che stimola la dilatazione dei vasi sanguigni, esercita un effetto tonificante e rilassante e apporta benefici a coloro che soffrono spesso di problemi respiratori; sottoporsi regolarmente a questo trattamento significa stimolare le proprie difese immunitarie.

La seduta del bagno turco avviene in questo modo: la prima fase consiste nell’entrare in una sala satura di vapore acqueo caldo e di permanerci per circa 10 – 15 minuti, stando seduti o leggermente distesi. Trascorso il tempo di permanenza all’interno del bagno turco, bisogna uscire e fare una doccia fresca per riportare subito il corpo alla sua temperatura normale e per riattivare la circolazione; a questa segue una fase di relax della durata di minimo 20 minuti. 
Il ciclo può essere ripetuto 2 o 3 volte; per concludere è consigliabile eseguire un massaggio rilassante con olio essenziale per idratare e nutrire la pelle.

Si sconsiglia di entrare nel bagno turco a stomaco vuoto o subito dopo un pasto abbondante. Prima di entrare è consigliabile bere 1 o 2 bicchieri d’acqua, dal momento che durante la seduta si perdono molti liquidi; infine non è consigliato entrare con i piedi molto freddi e per questo si raccomanda di effettuare una doccia ben calda, che prepara il corpo al cambio di temperatura. 
Per entrare nel bagno turco la pelle deve essere ben asciutta.

Il bagnoturco è controindicato per coloro che soffrono di patologie veneree, malattie della pelle e per coloro che soffrono di disturbi cardiocircolatori importanti.